logo nuovo coudbase  

Questa è la dedica fatta ad una persona speciale, da parte di una persona altrettanto straordinaria.

Il testo che segue è riportato senza correzioni ed è stato scritto da Marco Budai con la tecnica della comunicazione facilitata.

 
Dedica a Giorgio Zanmarchi di Marco Budai
 
Al mio presidente Giorgio Zanmarchi
 
La famiglia è l'unico posto dove puoi essere te stesso anche quando tu sei il primo a non accettarti troppo.
 
La realtà che il nostro amato presidente ha creato  è la rappresentazione di un gruppo di persone, empaticamente legate dal cuore con amore per il prossimo, diventando noncuranti delle difficoltà ma estremamente sensibili alla semplicità della felicità.
 
Temo che in un mondo individualistico sia anacronistico come progetto , soprattutto quando come primo obiettivo sia la felicità dei ragazzi che, motivati da un ambiente didattico e ludico a pari merito, si sentono non parcheggiati ma guidati in un percorso di crescita personale ad alto livello con la semplicità e la tranquillità che solo l'essere in famiglia può dare.
 
Ricordo che non c'è stato un momento in cui la voce burbera da comandante non sia stata tradita dalla bontà dello sguardo, specchio dell'animo.
 
Il nostro presidente è un animo nobile. Severo e attento, infaticabile e determinato. Il rispetto per lui è un valore assoluto, da parte di tutti, verso tutti, essenziale e pulito. 
 
Rispecchia il dolore del disabile escluso, non considerato, ritenuto non idoneo ad avere un opinione, un pensiero risultato di un ragionamento, questa è mancanza di rispetto. Lui ci ascolta e pretende che lo facciano anche gli altri.
 
Allo stesso modo, però, chiede a noi impegno nel comportamento e attenzione nel fare il nostro dovere.
 
Vivere con la disabilità non è facile, riporre i tuoi sogni, non poter prendere decisioni in autonomia, possono demoralizzare personalità fra le più tenaci. Ci serve uno stimolo, una possibilità di successo in qualsivoglia arte per identificarci, per non morire come essere umano.
 
Non siamo solo un corpo, siamo un anima che si nutre di emozioni.
 
Andare con la Fai Sport è rassicurante, si può crescere personalmente e culturalmente insieme, senza pregiudizio, per mano ma liberi di essere noi stessi in compagnia.
 
Direi che il nostro presidente ci considera tutti figli suoi e come un buon padre vuole darci solo il meglio. Non può peraltro metterci sotto una campana di vetro, lui ci insegna a perseverare, gioisce con noi per le nostre vittorie, ci aiuta ad accettare le sconfitte spronandoci a dare sempre il meglio di noi.
 
Grazie mille Giorgio Zanmarchi, anche noi ti vogliamo bene.
 
MARCO BUDAI
 
giorgio zanmarchi marco budai

 

 

 

e-max.it: your social media marketing partner
facebook_page_plugin